FANDOM


Riga 29: Riga 29:
 
È stato anche distribuito con alcune varianti del titolo, come "''Questa non è una casa per Homer''".
 
È stato anche distribuito con alcune varianti del titolo, come "''Questa non è una casa per Homer''".
 
{{Template:Stagione 1}}
 
{{Template:Stagione 1}}
  +
  +
[[en:There's No Disgrace Like Home]]
  +
[[es:There's No Disgrace Like Home]]
  +
[[pt:Problemas em casa]]
 
[[Categoria:Episodi stagione 1]]
 
[[Categoria:Episodi stagione 1]]

Revisione delle 01:40, mar 20, 2012

Amara casa mia
Amara casa mia
Titolo originale: Bart, the genius
Stagione/episodio: {{{Stagionexepisodio}}}
Codice produzione: {{{Codice di produzione}}}
Prima TV USA: 28 gennaio 1990
Prima TV ITA: 12 novembre 1991

Amara casa mia è un episodio de I Simpson, il quarto della stagione 1.

Trama

Durante il picnic aziendale, Homer nota come le altre famiglie siano più calme e felici della sua, dove i litigi sono all'ordine del giorno. Decide allora di portare la sua famiglia da uno psichiatra (Marvin Monroe), credendo di poterla cambiare per il meglio. Vende addirittura la TV per pagare la terapia familiare, creando malumore tra i familiari. La terapia si rivela un fallimento, al punto che lo psichiatra, in crisi di nervi, li rimborsa profumatamente (molto più del costo della parcella) pur di toglierseli dai piedi. Sulla via del ritorno, Marge asserisce che non c'è niente da curare in loro e che l'unica cosa importante è l'amore reciproco. Allora, i Simpson pensano di ricomprare il loro vecchio televisore, ma Homer lo definisce un valvolone e preferisce comprarne uno nuovo, grazie al generoso rimborso dello psichiatra.

Produzione

L'episodio è stato uno dei primi mai prodotti, e i personaggi agiscono in modo completamente diverso di come agiranno nelle prossime stagioni. Lisa, per esempio, ha un carattere simile a quello di Bart.
Questo episodio, inoltre, è il primo in cui il signor Burns dice di liberare i cani.

È stato anche distribuito con alcune varianti del titolo, come "Questa non è una casa per Homer".

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.