Jessica Lovejoy.png

Jessica è la figlia del reverendo Timothy Lovejoy e della moglie Helen Lovejoy. Ha due facce, con gli adulti si dimostra disciplinata e santa, con i ragazzi è stuzzicante e provocatrice (mette Bart nei guai col suo comportamento). Jessica appare in un solo episodio dei Simpson, andato in onda su Canale 5 il 4 Novembre 1995, poi riproposto su Fox e Italia 1.

Il titolo dell'episodio in cui essa è stata antagonista di Bart è La fidanzatina di Bart, sesta stagione. In questo episodio, Jessica ha un ruolo di amica nei primi minuti, antagonista negli altri. Bart se ne innamora durante la messa, è infatti il reverendo Lovejoy a farla salire sull'altare. A primo impatto il pubblico pensa che essa sia innocua e bella, tant'è vero che nell'omelia del reverendo le persone dormivano, ciò che non è successo quando ha parlato lei.

Nel corso dell'episodio, Jessica farà calare la stima di Bart agli occhi degli osservatori. Prima lo sfida a gara con lo skateboard facendolo cadere dopo esser stato sommerso da cemento e poi, seduta vicino a lui durante la messa, ruba le monete dal cesto delle offerte e lo passa a Bart, accusandolo del furto. Alla fine il reverendo capisce che è lei a combinare guai e la manda in castigo.

Il personaggio di Jessica resta fra l'almanacco degli antagonisti di Bart.

Più recentemente, Jessica è riaparsa nei Simpson Comics come antagonista secondario dell'albo "Do italians dream italian sheep" presentato al Comic-con del 2011.

Qui si allea con il nipote di Telespalla Bob, Balle, e cerca vendetta nei confronti di Bart. nella stessa storia espime il suo odio verso Springfied e verso i suoi genitori. Alla fine della storia viene arrestata e rimandata nel suo collegio.Nell'albo il look di Jessica cambia: invece del vestito rosa, indossa una t-shirt arancione da carcerata,dei jeans e ha il rosseto sulle labbra.


*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.